Il dolce, come l’amaro, sono sapori tipici del cuore. Cercare la propria essenza buddhica non deve far pensare a sofferenza, pesantezza e grevità ma, al contrario, a piacere, leggerezza e soave dolcezza.

La Via di chi cerca il proprio se’ non è sempre facile, certo, e neppure costituita solo da gioia. Questa è la caratteristica della vita, i cui flussi e riflussi sono regolati dal karma, ma anche da leggi che non riguardano specificamente ciascuno di noi.

Accidenti, eventi legati al karma della razza, coinvolgono anche individui che non hanno un vero e proprio debito personale.

Ma, ugualmente, percorrendo la Via, quello che ho sempre trovato è stata una sensazione di immensa dolcezza.

Una carezza continua, nell’immergermi nel cuore e nel permanere in quell’universo azzurro e blu. Un passo dopo l’altro, un respiro dopo l’altro. Il sorgere del sole dopo la notte e un battito del cuore dopo l’altro.

E sempre, dietro tutto questo, l’onnipresenza del mio Santo Maestro, che non ho mai dovuto pregare perchè fosse lì, in ogni istante, presente fisicamente o no, al mio fianco nel percorso.

Ricordo che quando mancò, sperimentai comunque, benche fossi consapevole in modo profondo dell’illusorietà della morte fisica, un disagio dovuto alla paura di rimenere solo.

Ma poi, subito dopo, ricordai proprio le Sue parole, dette in un’alba gelida, in cui il sole faceva davvero fatica a farsi strada tra le nebbie che circondavano il monastero.

– Esser soli, questo è il segreto. Il sole illumina senza differenza, splende per chiunque. Se allora tu vorrai davvero essere d’aiuto, cerca il sole al tuo interno. Perchè con il sole tu potrai riscaldare chiunque avrà la fortuna di esserti vicino.

Come un sole, potrai dare calore a chiunque ne abbia bisogno. E come un sole, rimarrai sospeso nel cielo, intoccato, sempre presente anche quando le nubi della vita ti renderanno invisibile.

Sempre lì, anche durante la notte più fonda, semplicemente in attesa del tuo tempo per sorgere e risorgere.

E non disprezzerai nulla, poichè tutta la materia rifletterà la tua luce.

Una luce unica, che non ne prevede altre.

Ricordati T. Esiste un’unica Luce: la Luce di Dio.-

Quello che fu il mio rapporto con questo essere meraviglioso, rapporto che continua sempre dentro il mio cuore, mi portò lungo le misteriose vie della Ricerca Interiore e mi accompagna tutt’ora, mentre scrivo queste parole, nella speranza, viva e luminosa, che la ricerca porti anche chi legge per le stesse vie, lungo un sentiero del cuore che traccia sempre una linea di luce tra noi e chi, da sempre, inonda di Luce e Amore la nostra vita.

6 risposte a I Sussurri del Lama – La dolcezza della Via

  • Grazie per queste parole, davvero belle – specialmente in questo periodo del solstizio mi sembrano proprio adeguate!

  • Thanks a lot Lama T.
    The words are wonderful, and they touch the deep inside of the heart…

  • E’ la dolcezza stessa a pervadere ogni singola parola di questo scritto che è un atto di Amore per tutti coloro che vogliono coglierne l’infinita compassione e condivisione. Grazie.

  • Grazie Lama T. ogni tuo scritto porta al cuore …si coglie oltre alla profondità del contenuto, calore….compassione..

  • Leggendo ho sentito un brivido percorrere tutta la schiena e ogni tensione sciogliersi. Cercare il sole al proprio interno… La Luce di Dio… Sublime…
    Grazie Lama T

  • Caro Lama T. mi ha sempre colpito e scosso la dolcezza con cui scrivi a noi del tuo Maestro e di ciò che ti ha insegnato. Grazie.
    E grazie per parole di questo post: un raggio di sole tiepido in un giorno freddo.

    Luna

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa
I campi seguiti da "*" sono obbligatori

Iscrizione newsletter

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi dell' articolo 13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali. Informativa trattamento dati personali

Cancellati dal servizio Informativa Privacy Sito