La mente è costantemente invasa da cose brutte; negatività, violenza, sentimenti bassi e visioni superficiali che costantemente abbattono la bellezza intrinseca dell’essere umano.

Il Buddha ha molto insistito nel suo insegnamento proprio sull’aspetto della bellezza da coltivare sempre e comunque, con una costante sorveglianza sugli istinti e sulle leggi che tendono per compito a trascinare l’essere umano verso il basso.

Per opporsi a questa che per l’uomo è tendenza connaturata occorre nutrirsi di quelle virtù che ad essa naturalmente si oppongono; armonia, bellezza, giustezza e nobiltà.

L’uomo che si nutre di sentimenti non nobili, attirerà sentimenti parimenti ignobili, che lo porteranno sempre di più nella loro dimensione.

Al pari dell’uomo stolto che si circonda di stolti, i sentimenti ignobili si circondano di loro pari.

Ma noi abbiamo una fortuna; quella di poterci accorgere della direzione presa dal nostro cuore e, se sbagliata, intervenire riportandola nella giusta via.

Vi sono diversi modi di compiere questo: ad esempio con la coltivazione dei pensieri dei saggi del passato. Chi prima di noi ha già pensato in modo retto ci offre grandi spunti su cui fissare il nostro pensiero in modo che attenga sempre i valori più elevati. O ancora, contemplare a lungo immagini di pace, armonia  e bellezza, portandole spesso davanti agli occhi anche nello schermo della memoria.

Anche a questo attiene il retto pensare dell’ottuplice sentiero: alla costante sorveglianza sui pensieri in modo che confluiscano nella direzione corretta.

Anche se a volte i nostri pensieri ci sfuggono, dobbiamo accorgercene e riportarli in riga; dobbiamo creare dentro di noi un cane da pastore che, in assenza del proprietario del gregge, mantenga i pensieri assieme in marcia verso la direzione voluta.

Questo significa, in fondo, coltivare la bellezza interiore: creare una presenza che non deroghi mai da ciò che è armonia, bellezza, giustezza e nobiltà

 

4 risposte a I Sussurri del Lama: coltivare la bellezza interiore

  • auguro a tutti noi”di “svegliarci” un giorno, e “sentire” che queste saggi e”reali”parole,siano parte stessa del nostro”meraviglioso”presente! :loveyes: :bye: :bye: :bye: franz.

  • :bye: Grazie !! Lama scrivici qualcosa ancora sulla tua storia…..perchè non scrivi un’autobiografia? sono bellissimi i tuoi articoli….

    • Dear Annnnn… my story isn’t really important. Only life is. And my life, well, a part of it, is exactly what I share with you on this site. You know, I am almost 80 now and I have lived lots of years that really could not be of interest for anyone except for myself. And believe me if I say that of many of those years I really couldn’t care less about. But I am doing my best to share what I think has been useful for me and my realization with people and readers from this blog.
      I must beg your pardon for my selfishness but I think this is enough.
      God Bless You!

  • E queste sono già parole che vanno in quella direzione e stimolano il ricordo di ciò che è già dentro di noi, grazie di cuore 😉 :mumble: 😉

Rispondi

Mailing List